Arte e Monumenti

Le Chiese

Chiesa madre di San Pietro in Vincoli
La chiesa più importante del paese nonché la chiesa madre è quella dedicata a San Pietro in Vincoli, che è situata nella parte vecchia del paese. Si tratta di una chiesa a tre navate ampliata nel 1797, all’interno della quale è possibile ammirare la bellezza delle 13 statue, fra le quali emergono quella dell’Assunta e di S. Giovanni Battista. Situata nel centro storico è un riferimento per gli abitanti poiché la più importante nel paese e dove è possibile ammirare  un coro in legno risalente al 1700 ed una fonte battesimale in pietra scolpita a mano.

La Cappella della Beata Vergine delle Grazie
La chiesa è situata sull’omonimo colle che domina il centro abitato. Le sue origini risalgono al XIV secolo e venne restaurata nel 1714. Nel 1837 si provvide al suo ampliamento. In essa si trovano diverse statue fra cui quella della Vergine delle Grazie alla quale il popolo castellinese è molto devoto e una lastra in pietra recante l’impronta incisa di un mezzo ferro di cavallo (si ritiene appartenga ad un cavaliere).

 

Cappella dell’Addolorata
La chiesa si trova nella piazza del paese, piazza Municipio. Sopra la chiesa è collocata la torre civica dove, nel 1911, è stato installato un orologio.

 

 

I Monumenti

Nella piazza del paese si trova un monumento in bronzo dedicato a San Pio da Pietrelcina, un monumento dedicato ai caduti della prima guerra mondiale, collocato sulla facciata della chiesa dell’Addolorata, ed un monumento dedicato al paracadutista della Folgore Alessandro Di Lisio, caduto in Afghanistan il 14 luglio 2009.