Storia e Cultura

veduta_storica_castellino_del_biferno La fortezza di Castrum Eudolini – oggi Castellino del Biferno – nacque sul costone di tufo dove è sito attualmente, intorno all’anno mille, quando molti nuclei familiari ancora pagani (convertiti al cristianesimo intorno al mille e trecento), decisero di lasciare le pianure fertili limitrofe al fiume Biferno, poiché continuamente saccheggiati dai barbari e dai Saraceni, Arabi Mussulmani successivamente scacciati. Fra i più noti feudatari che vi hanno governato si ricordano: Andrea d’Isernia, i D’Evoli, i De Capua, i Caracciolo. Originariamente il comune ha avuto varie denominazioni, infatti nel 1011 era detto “Castrum Edolini”, poi “Castellum de Lino e Castrum Lini” nei sec. XV XVI “Castellina”, nel 1640 “Castello del Lino” e finalmente nel secolo XVIII Castellino. Nel 1861 sorse la necessità di aggiungere un altro nome per distinguerlo dai vari Castellino esistenti e da Castellino Tanaro (Cuneo), per cui nel 1863 il comune fu autorizzato a chiamarsi Castellino del Biferno.I primi documenti storici relativi a Castellino risalgono all’epoca Normanna, quando il feudo era possesso del ducato di Montagano. Nel periodo svevo invece, era pertinente alla Contea di Molise.